Punti di vista: Francesca e Alessandro Gardenato, fratelli e docenti per Radio Lab 29

OICOpen Innovation Campus, Punti di vista

8bitdog

Avete mai fatto esperienze simili oppure è la prima volta?

FRANCESCA E ALESSANDRO: “Facciamo parte del progetto Noi Musica creato nel 2007 dal compianto don Luca Nicocelli, detto “prete rock”, nel quale organizziamo varie attività tra le quali concerti e concorsi canori, sfilate di moda e canto, gite ai concerti di artisti famosi e corsi per speaker e dj.

Radio Circuito 29, sapendo che avevamo già organizzato con successo corsi professionali di conduzione radio all’università di Brescia, ci ha contattato direttamente chiedendoci di fare una proposta e di elaborare un piano formativo.
Adesso siamo anche in trattativa con l’università di Verona e stiamo cercando di aumentare le collaborazioni nel nostro territorio (lago di Garda).

La radio non è la vostra unica passione. In quali altre attività siete impegnati?

FRANCESCA: “Ho iniziato a lavorare come giornalista, conduttrice ed organizzatrice di eventi. Attualmente sono anche ufficio stampa istituzionale per i Comuni di Desenzano, Lonato e Sirmione per i quali organizzo anche manifestazioni, serate ed eventi di piazza perché mi piace stare a contatto con il pubblico.”

ALESSANDRO: “Dal 2009 al 2013 ho fatto una bellissima esperienza come animatore, attore e speaker prima a Movieland e poi a Gardaland. In radio non hai un feedback ed è facile demoralizzarsi, così ho iniziato a lavorare nei parchi divertimento per stare a contatto con le persone e adesso mi occupo anche di animazione a compleanni, matrimoni, eventi per bambini e concorsi canori.

Siamo a metà percorso, qual è la vostra opinione sull’iniziativa?

FRANCESCA: “fabbricadigitale è un luogo straordinario, a Lonato hanno messo da poco la prima pietra per un progetto del genere.
Per i ragazzi è una grande opportunità, si comincia già a vedere chi è portato e realmente interessato; inoltre, grazie alla pratica, crescono la loro motivazione e il loro coinvolgimento; è bello sapere che stanno iniziando ad ascoltare di più la radio rispetto a prima dell’inizio del corso.
Per noi è un’esperienza diversa, ero abituata ad adulti che si iscrivono spontaneamente e quindi sono già interessati e motivati; in questo caso abbiamo dovuto modificare il percorso per adattarlo alle esigenze dei ragazzi, lasciando meno incontri per le tematiche di base e la parte generale e approfondendo di più la parte tecnica e di regia.

ALESSANDRO: “Siamo molto soddisfatti, ci siamo lanciati in questa nuova avventura e, siccome l’esito è stato molto positivo, vogliamo proporre il progetto anche ad altre scuole ed includere altre fasce di età.
Quando Radio Circuito 29 ha proposto a noi questa collaborazione abbiamo accettato subito in quanto la proposta era sfidante sia perché uscivamo dal nostro territorio, sia perché ci saremmo rivolti ad un target di ragazzi giovani che dovevamo stuzzicare, coinvolgere e sorprendere in ogni lezione.

Perché ritenete importante che i ragazzi imparino a conoscere la radio?

FRANCESCA: “Con Maurizio parlavamo del fatto che c’è il timore di perdere la conoscenza della radio nelle generazioni future.
La radio è una palestra per la voce e la scrittura, ma anche di vita.
Gli esercizi di respirazione, dizione e imparare a parlare bene al microfono sono tutte pratiche che migliorano il parlato quotidiano, insegnano ad usare la voce in modo corretto, aiutano a parlare in pubblico in modo efficace e sciolto e sono quindi utili nella vita di tutti i giorni.

ALESSANDRO: “Io ero molto timido, grazie alla radio mi sono sciolto.
Con Noi Musica avviciniamo i giovani alla radio, ci dedichiamo alla musica emergente, diamo spazio ai nuovi talenti e la radio funziona come collante per parlare di tutti gli eventi che organizziamo nel territorio.

Com’è lavorare insieme?

FRANCESCA: “È bello condividere i progetti, abbiamo lavorato insieme altre volte in eventi dove io conducevo e lui interpretava i testi.

ALESSANDRO: “Passiamo tanto tempo insieme ed ogni momento è buono per progettare. Mi piace condividere lo stesso lavoro.

Qual è il segreto per lavorare in radio?

FRANCESCA E ALESSANDRO: “Talento, curiosità e voglia di imparare; avere qualche “gancio” buono e un pizzico di fortuna!

Punti di vista: Francesca e Alessandro Gardenato, fratelli e docenti per Radio Lab 29 ultima modifica: 2017-01-20T17:31:21+00:00 da OIC